Molisiamo

Il Molise che non ti aspetti

Le ricette natalizie del Molise e le tradizionali scarpelle

24 dicembre, 2012 • Mangia e beviTradizioni locali

Quando il Natale si avvicina, nelle cucine più laboriose, ci si affretta a rispolverare le tradizionali ricette natalizie, quelle che le nostre nonne hanno imparato da ragazze e che hanno poi tramandato alle nostre mamme e infine a noi.

RICETTE NATALIZIE

Quelle ricette talmente conosciute che per realizzarle non si pesavano neppure gli ingredienti, ma si procedeva a occhio e il risultato era sempre magnifico. Una di queste ricette natalizie molisane per eccellenza è quella delle scarpelle, delle frittelle di pasta non molto grandi che possono essere servite semplici oppure con l’aggiunta di cavolfiori, baccalà e alici, o almeno queste sono le tre varianti che mia nonna realizzava sempre.

ricetta-scarpelle-molisane

Sicuramente ne esistono anche altre versioni, fatto sta che durante tutto il periodo natalizio, le tradizionali scarpelle non mancavano mai e venivano gustate come sorta di antipasto, aspettando le portate principali, o messe in tavola come contorno.

Realizzare le scarpelle non è affatto difficile e se siete in cerca di ricette natalizie tipiche della nostra regione, vi consiglio di provare a farle, poiché sono facili da realizzare e davvero molto gustose. L’unica nota dolente sta nel conteggio delle calorie ma, si sa, qualunque dieta che si rispetti non ha mai inizio prima del nuovo anno! ;)

RICETTA DELLE SCARPELLE MOLISANE

- 1 kg di farina

- un cubetto di lievito

- sale

Prendete una ciotola di medie dimensioni (tenendo conto che le dosi indicate vanno bene per una decina di persone circa) e versateci dentro la farina con un cucchiaio di sale. Fate sciogliere il lievito in un bicchiere di acqua tiepida ed aggiungetelo poco alla volta nella ciotola, impastando con energia.

Per evitare che l’impasto di appiccichi alle pareti della ciotola, potete ungere quest’ultima con dell’olio prima di versarci dentro gli ingredienti. L’impasto va lavorato a lungo e con decisione, fino a quando non risulterà omogeneo e senza grumi. A questo punto lasciatelo nella ciotola e fatelo riposare, coprendolo con un panno, per circa due ore.

La pasta andrà così a lievitare e sarà pronta per essere fritta. Se volete realizzare le scarpelle semplici della tradizione molisana, vi basterà mettere a scaldare l’olio di oliva in una padella larga e profonda (o in una friggitrice) e versare al suo interno un cucchiaio alla volta di impasto. La scarpella sarà cotta quando avrà assunto un colore dorato e una volta tirata fuori dall’olio bollente, mettetela a scolare su della carta assorbente.

scarpelle-piatti-natalizi-del-molise

Se invece volete provare le tante varianti, potete dividere l’impasto in più parti e aggiungere ad ognuno dei pezzettini di cavolfiore condito, alici a pezzettini o baccalà. Senza dimenticare che sono ottime anche dolci, cosparse semplicemente di zucchero.

Il profumo delle scarpelle appena fritte invaderà la cucina e vi farà assaporare, in tutti i sensi, le atmosfere tipiche del Natale nelle cucine del Molise.

Conoscete altri ingredienti che potrebbero arricchire le nostre scarpelle? Voi come le preparate? Fatevi sentire ;)

 

Tags: , , , , , , , ,