Molisiamo

Il Molise che non ti aspetti

Le ferratelle molisane: un dolce tipico e facile da preparare

18 ottobre, 2013 • Mangia e bevi

Grazie ad una nostra lettrice, Concetta Macchiarolo, abbiamo potuto rispolverare con piacere una ricetta molisana facile e gustosa, ideale per chi ama i dolci e non resiste alle golosità regionali. Si tratta delle tradizionali ferratelle, dei biscotti molto sottili simili a delle cialde decorate.

A dire la verità le ferratelle sono molto diffuse, oltre che in Molise, anche in Abruzzo e nel Lazio, dove assumono nomi differenti come pizzelle, cancelle o neole. Si tratta di un dolce semplice e leggero che fino agli anni Sessanta veniva servito persino ai matrimoni

Le massaie molisane le preparano spesso e volentieri, e per realizzarle non occorrono moltissimi ingredienti quanto piuttosto il particolare stampo di acciaio o ghisa, che viene scaldato e serve per dare l’inconfondibile forma al biscotto.

ricetta-delle-ferratelle

Foto di www.chebonchebon.com

 

Pensate che spesso questo strumento veniva fatto costruire appositamente per le future spose, con incise al centro dello stampo le iniziali della coppia. Ma basta con le chiacchiere e vediamo come si fa a preparare le ferratelle con le proprie mani. ;)

Ricetta delle ferratelle molisane

- 4 uova

- 6 cucchiai di olio di semi

- 360 gr di farina 00

- 6 cucchiai di zucchero

- buccia grattugiata di un limone

- un pizzico di sale

Con queste dosi dovreste ottenere circa una ventina di ferratelle se il vostro stampo è di almeno 12 centimetri, se ne avete uno più piccolo riuscirete ovviamente ad ottenerne di più. A questo punto, in una ciotola abbastanza capiente, versate le uova ed aggiungete l’olio, lo zucchero, il sale e la buccia del limone.

Mescolate per bene con le fruste ed aggiungete poco per volta la farina. Vi consiglio di procedere un cucchiaio per volta dal momento che l’impasto dovrà essere denso e compatto ma non duro. Questo dipende molto dalla grandezza delle uova: se sono grandi vi occorrerà più farina.

Aggiungendo un cucchiaio di farina alla volta potrete avere la certezza di aver raggiunto la giusta consistenza. Mettete il ferro sul fornello per farlo scaldare e spennellate con dell’olio di semi entrambi i lati. Vi basterà farlo solo all’inizio, dopodiché le ferratelle si staccheranno con estrema facilità.

ferro-per-le-ferratelle

Foto di ricettesulfilodilana.wordpress.com

 

A questo punto prendete un cucchiaio di impasto e versatelo al centro dello stampo, chiudete e schiacciate per qualche secondo. Le ferratelle tenderanno a cuocersi in fretta aprendo leggermente lo stampo e potrete toglierle quando i bordi risulteranno dorati. In genere non occorrono più di due minuti.

Procedete in questo modo fino a quando l’impasto non sarà terminato e godetevi le vostre ferratelle accompagnandole magari a della nutella, zucchero a velo, marmellata e quant’altro. Sono ottime a colazione, da bagnare nel caffellatte o come dolcetto di fine pasto. Appena pronte risulteranno più morbide e tenderanno ad indurirsi leggermente con il passare delle ore, diventando dei biscotti golosi.

Se vi piacerebbe provare a farle ma non avete il ferro, potete trovarlo tranquillamente nei negozi di elettrodomestici e nei supermercati. Ma scommetto che molte di voi hanno già la propria ricetta delle ferratelle molisane, tramandata magari di madre in figlia. Volete darci qualche prezioso consiglio? O dirci magari come fate a farle restare morbide anche dopo qualche giorno? Commentate pure. ;)

 

Foto di copertina di www.dolcidichiara.it

Tags: , , , , , ,