Molisiamo

Il Molise che non ti aspetti

In Molise per scoprire l’oasi WWF di Guardiaregia-Campochiaro

Se siete degli amanti della natura e vi piacerebbe trascorrere una giornata diversa dal solito, potreste organizzare una visita in uno dei posti più belli della nostra regione: l‘Oasi WWF di Guardiaregia-Campochiaro.

Si tratta di una grande riserva naturale posizionata sul versante orientale del Matese che, come tutte le aree protette del WWF, ha lo scopo di tutelare molte specie animali e vegetali, e promuovere la ricerca e la sperimentazione in ambito scientifico. Qui ogni anno si radunano moltissimi appassionati, famiglie e scolaresche che intendono scoprire le caratteristiche del territorio e prendere parte ai numerosi itinerari organizzati.

OASI WWF DI GUARDIAREGIA-CAMPOCHIARO

L’oasi WWf di Guardiaregia-Campochiaro è stata istituita nel 1997 e successivamente ampliata nel 2000. Date le sue dimensioni, 2187 ettari, viene definita un “miniparco” e rappresenta una delle aree più ricche e preziose da un punto di vista naturalistico.

Questa bellissima riserva naturale si trova incastonata tra alcuni dei più suggestivi borghi molisani come Civita di Bojano, Roccamandolfi, San Polo Matese e gli impianti di Campitello, a pochi chilometri inoltre dagli scavi archeologici di Sepino.

sentieri-oasi-wwf-guardiaregia-campochiaro-molise

Foto di www.ilgiornaledelmolise.it

 

Al suo interno si possono distinguere soprattutto tre ambienti naturali: il Monte Mutria che segna i confini con la vicina Campania, il canyon del Torrente Quirino, con la stupenda cascata di San Nicola e le tipiche incisioni di origine tettonica e carsica; e l’area della Montagna di Campochiaro caratterizzata da bellissime grotte.

Nell’oasi WWF di Guardiaregia-Campochiaro oltre ad ammirare incredibili spettacoli e fenomeni naturali, potrete ovviamente osservare anche diverse specie animali come il Lupo Appenninico, il Cinghiale, il Tasso, il Gatto selvatico, il raro Orso Marsicano e la Salamandrina dagli occhiali, un piccolo anfibio diventato il simbolo dell’oasi. E poi ancora potrete ammirare il Falco pellegrino, l’Aquila Reale, la Poiana e moltissime specie di farfalle notturne e diurne.

salamandrina-dagli-occhiali-oasi-wwf-molise

Salamandrina dagli occhiali. Foto di oasiguardiaregiacampochiaro.wordpress.com

 

ATTIVITA’ DELLA RISERVA

Nell’Oasi WWF di Guardiaregia-Campochiaro potrete prendere parte a numerose visite guidate, portando magari con voi anche i più piccoli. Spesso infatti le scolaresche si organizzano per visitare la riserva durante tutto l’anno e potrete anche partecipare a campi lavoro, settimane verdi, ricerche scientifiche e campi studio.

Se invece siete amanti delle escursioni e dei sentieri particolari, ce ne sono davvero tanti che potrete effettuare all’interno dell’Oasi, da quello dedicato alla visita delle grotte a quello che vi condurrà verso il Monte Mutria. Per visionarli tutti ed avere maggiori info potete visitare il sito dell’oasi.

oasi-wwf-guardiaregia-campochiaro-visite-scuola

Foto di oasiguardiaregiacampochiaro.wordpress.com

 

Direi che visitare l’Oasi WWF di Guardiaregia Campochiaro è un’ottima idea per trascorrere una giornata diversa. Vi basterà telefonare e prenotare la visita con qualche giorno di anticipo, chiamando il 338/3673035.

L’Oasi WWF del Molise è aperta tutto l’anno, tutti i giorni tranne il lunedì, ed è chiusa anche il giorno di Natale, il 1 gennaio, i giorni di Pasqua e Pasquetta e il 15 agosto. Potete raggiungerla in auto percorrendo la SS 17, tra Isernia e Campobasso, uscire allo svincolo di Guardiaregia o Campochiaro e seguire le indicazioni Oasi WWF. Che ne pensate? Ci siete già stati?

Tags: , , , , , , ,