Molisiamo

Il Molise che non ti aspetti

Il molisano Elio Germano, una giovane promessa del cinema italiano

26 novembre, 2013 • Eventi speciali

In un recente articolo abbiamo accennato alle grandi personalità molisane che sono partite anni fa come emigranti per diventare poi dei personaggi famosi in tutto il mondo, come il grande Fred Bongusto o il chitarrista Toquihno. Ma ancora oggi possiamo parlare di grandi personaggi molisani soprattutto in riferimento al cinema italiano.

E’ già da qualche anno infatti che sul grande schermo si è affermata la personalità sbarazzina e allo stesso tempo eclettica di Elio Germano, una delle più grandi promesse del cinema italiano contemporaneo, che proprio in questi giorni è protagonista di un nuovo grande film di Giovanni Veronesi dal titolo “L’ultima ruota del carro” al fianco di Ricky Memphis, Sergio Rubini e Alessandra Mastronardi.

Elio Germano dal Molise al cinema italiano

Elio Germano ha soli 33 anni ma può già vantare una notevole carriera cinematografica, televisiva e teatrale. E’ nato a Roma ma i suoi genitori, un architetto e un’impiegata, sono originari di Duronia, un comune molisano di appena 460 abitanti che sorge lungo il tratturo Castel di Sangro-Lucera.

duronia-molise-elio-germano

Duronia – Foto tratta da www.sanniti.info

 

Un agro davvero suggestivo disseminato di antiche costruzioni rurali e caratteristiche tipicamente medievali, soprattutto nel centro storico. Da qui sono stati circa duemila gli abitanti in cerca di lavoro partiti verso le più diverse destinazioni in tutto il mondo, un grande fenomeno migratorio che ha lasciato il paese con circa 600 abitanti, dai 2.600 originari.

Nonostante il calo della popolazione, Duronia è un centro molisano che di estate si anima ancora di feste e sagre divertenti, richiamando in Molise anche chi da tempo ha lasciato le proprie abitazioni originarie. E lo stesso Elio Germano ha trascorso proprio a Duronia numerose delle sue estati da ragazzo, esibendosi in spettacoli improvvisati.

Una passione per la recitazione che lo porta a soli dodici anni ad entrare nel mondo del cinema e poi del teatro, fino al suo esordio nel cinema italiano nel 1999 con il film di Carlo Vanzina “Il cielo in una stanza”. Elio Germano prosegue inarrestabile facendo la sua apparizione in famose serie tv come Un medico in famiglia 2 e in film del calibro di Quo Vadis di Gabriele Salvatores, nel pluripremiato Romanzo Criminale di Michele Placido, in Mio fratello è figlio unico, accanto al tenebroso Scamarcio, e nel discusso Diaz di Daniele Vicari, giusto per citarne qualcuno.

elio-germano-molise-cinema-italiano

Elio Germano e Riccardo Scamarcio in “Mio fratello è figlio unico”

 

David di Donatello, Nastro d’Argento, Globo d’oro, i premi vinti dal molisano Elio Germano diventano sempre più numerosi e nonostante i suoi mille impegni tra cinema italiano, televisione, teatro e letteratura, resta un ragazzo semplice e riservato, un perfetto anti-divo dal carisma eccezionale e la faccia impertinente. Un grande orgoglio per Duronia e il Molise ed una giovane promessa del cinema italiano.

Tags: , , , , , , ,