Molisiamo

Il Molise che non ti aspetti

Il borgo di Ferrazzano per una piacevole passeggiata

10 ottobre, 2012 • Tra mare e montagna

Quando si vuole godere di un bel panorama non ci sono dubbi: si prende la macchina e si arriva fin su a Ferrazzano. Proprio come abbiamo fatto noi in un caldo pomeriggio di luglio, trovando ad accoglierci un fresco venticello ed un’atmosfera rilassante.

PER CHI NON CONOSCE FERRAZZANO

Ferrazzano è un piccolo comune a pochi chilometri da Campobasso, aggrappato su una collina dalla quale è possibile ammirare un panorama bello come pochi, che domina su gran parte del territorio, tra campagne sconfinate e boschi.

Il suo belvedere infatti è uno dei più amati in zona e non è difficile trovare gruppi di amici o romantiche coppiette che salgono fin quassù, soprattutto di sera, per lasciarsi ammaliare da uno spettacolo di luci unico e dalla bellezza del Castello Monforte, da qui perfettamente visibile.

In questo tranquillo pomeriggio noi decidiamo di parcheggiare l’auto e di fare una bella passeggiata nel centro storico della città, caratterizzato da vicoletti e stradine molto suggestive. Saranno le cinque del pomeriggio ed attraversando queste viuzze non incrociamo quasi nessuno.

Il borgo antico di Ferrazzano ci colpisce soprattutto per la sua conformazione, rappresentata da case in pietra attaccate le une alle altre e da numerosi saliscendi e vicoli tortuosi. Facile immaginare come una tale disposizione sia stata realizzata soprattutto per motivi climatici.

Raggiungiamo la piazza Vincenzo Spensieri e ci ritroviamo di fronte al quattrocentesco Castello Carafa. L’imponenza dei due grandi torrioni circolari ed il ponte stabile che si trova nel loro mezzo, ci trasporta quasi in un’altra epoca.

Da un’epigrafe che troviamo al suo interno apprendiamo che la sistemazione del castello fu opera di Geronimo Carafa che diede alla struttura dei canoni prettamente aragonesi. Mentre donna Amalia Petitti provvide poi successivamente a far riempire il fossato e far sostituire il ponte levatoio con uno fisso.

Una passeggiata davvero suggestiva che ci ha portate, senza rendercene conto, ad ammirare in silenzio tutto quello che ci siamo ritrovate attorno, spegnendo piacevolmente anche le nostre futili chiacchiere.

Prima di andar via ovviamente, non poteva mancare la sosta al belvedere di Ferrazzano.

Riempiendoci così la mente e gli occhi di uno spettacolo bello come pochi, ai quali non ci si abitua mai.

Tags: , , , , , , , ,