Molisiamo

Il Molise che non ti aspetti

A Isernia per la tradizionale Fiera delle Cipolle e la Notte Bianca

25 giugno, 2013 • Eventi specialiTradizioni locali

A Isernia vi aspettano, per il fine settimana, due grandi appuntamenti: il primo riguarda una tradizione nata tantissimi anni fa, come la Fiera delle Cipolle, mentre il secondo è decisamente più attuale e consiste nell’appuntamento 2013 con la grande Notte Bianca.

La Fiera di San Pietro delle Cipolle a Isernia

Quella che comunemente viene definita la Fiera delle Cipolle e che può sembrare un semplice appuntamento con una delle tante sagre molisane, è in realtà un appuntamento molto importante per la popolazione isernina e limitrofa. Una tradizione secolare che si ripresenta ogni anno, il 28 e il 29 giugno, in relazione alla ricorrenza dei santi Pietro e Paolo.

fiera-delle-cipolle-2013-isernia

Foto di flikeflu.com

Non a caso infatti, l’evento viene denominato anche “fiera di San Pietro delle cipolle” e si ripete ogni anno ad Isernia nel piazzale Erennio Ponzio, trasformato per l’occasione in un grande e vivace mercato, fatto di bancali ricoperti da grandissime quantità di bulbi di cipolle che, insieme all’aglio, rappresentano da sempre le assolute protagoniste di questa importante fiera molisana.

Gli agricoltori di Isernia e delle zone limitrofe, portano per l’occasione i loro pregiati prodotti (solo nella zona di Isernia vengono prodotti circa 4.000 quintali di cipolle all’anno), tra cui spicca soprattutto la varietà rossa, detta appunto di San Pietro: molto grande, tonda e schiacciata, caratterizzata da un colore rosso rame. Questa e tante altre varietà di cipolle, oltre a bancarelle di ogni tipo, dolci e prelibatezze varie, vi aspettano a partire dalle ore 7 del 28 giugno per questa importante e storica fiera, della quale si parlava già nel 1487.

fiera-delle-cipolle-isernia

Foto di it.wikipedia.org

Curiosità

Ma cos’è che lega le cipolle a San Pietro? Secondo i racconti del posto, la risposta sembrerebbe celata in un’antica leggenda. Si narra infatti che San Pietro avesse una madre cattiva ed avara, responsabile nella sua vita di un solo atto di benevolenza: l’aver ceduto una delle sue cipolle ad una povera vecchia affamata. Quando la madre di Pietro morì fu mandata all’inferno e la donna supplicò l’aiuto del figlio in nome di quell’unico atto di carità.

San Pietro decise così di intercedere in favore della madre, chiedendo aiuto a Gesù, il quale concesse di portare la donna in paradiso, facendola aggrappare ad una resta di cipolle. Ma anche quando la donna fu sul punto di salvarsi, non esitò a tirar calci alle altre anime dannate che si aggrapparono alla sua veste mentre veniva portata via, fino a quando la resta si spezzò e la donna precipitò di nuovo e per sempre tra le fiamme, colpevole ancora una volta di egoismo e cattiveria. Da quel momento l’allium cepa (la cipolla) è diventata simbolo della fiera dedicata al santo e di Isernia, la città che la ospita.

La Notte Bianca 2013 a Isernia

notte-bianca-2013-isernia

Foto di KlesFive Isernia pagina Facebook

In occasione di questo importante evento, che si terrà il 28 e il 29 giugno 2013, Isernia ha deciso di organizzare anche una magica Notte Bianca, proprio per la nottata del 29. Il centro storico di Isernia e le sue piazze si animeranno di artisti, bancarelle, negozi aperti e tanto altro, per regalarvi una notte certamente indimenticabile fino alle prime luci del mattino.

Se siete in cerca di interessanti appuntamenti per il weekend e volete magari riportare a casa con voi un delizioso souvenir gastronomico tutto molisano, non perdetevi la colorata Fiera delle Cipolle a Isernia e la conclusiva Notte Bianca. Si tratta di un appuntamento con la tradizione che raccoglie in città davvero tantissimi visitatori, non potete perderla! ;)

Tags: , , , , , , , , , , , , ,